SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

mercoledì 13 luglio 2016

FUTURO 3D...

Ciao a tutti, come va?

Il bello di vivere in questa epoca, che pure è molto perfezionabile, è che comunque posso raccontarvi cose che fino a qualche anno fa non avrei mai creduto possibili... Anche perchè, all'epoca, non avevo la minima idea degli sbocchi che avrebbero avuto le nuove tecnologie e la diffusione del web.

Fatto sta che, per testimoniare che anche l'arte omoerotica sta iniziando a prendere delle nuove strade (con un certo successo), oggi volevo segnalarvi il caso di Alex Bronnings, in arte Abron Muscle... Che risiede a Parigi e che di recente ha anche partecipato al locale Salone del Fumetto e dell'illustrazione LGBT (foto sotto)...

Lui è specializzato in illustrazioni omoerotiche in 3D, realizzate utilizzando programmi come Zbrush e Blender, ed effettivamente era da qualche anno che aveva aperto un suo sito e vari profili su siti di condivisione artistica per farsi conoscere meglio... Cosa che gli è riuscita abbastanza bene, visto che il suo stile 3D cartoonesco e vagamente disneyano ha finito per essere decisamente apprezzato... Infatti ha da poco aperto un profilo su Patreon (CLICCATE QUI), che al momento gli garantisce un'entrata mensile di 2650 dollari al mese (più o meno 2400 euro)... E tutto grazie al supporto dei suoi abbonati, che vogliono garantirsi l'accesso ai suoi lavori senza censure (e a vari benefit proporzionali allìentità della loro donazione mensile)...

Niente male, direi... Anche perchè, a quanto mi risulta, questo è uno dei primi casi di artisti omoerotici 3D che provano a vivere unicamente della loro passione tramite Patreon... E a quanto pare Alex Bronnings ci sta riuscendo... Peraltro utilizzando uno stile che NON usa il 3D per scimmiottare la realtà, ma per dare tridimensionalità alla grafica e all'estetica "di una volta" (più o meno come fanno i film Disney di ultima generazione, insomma)...

Anche se qui, ovviamente, stiamo parlando di lavori che hanno un contenuto omoerotico molto evidente...






Senza contare che questo artista strizza l'occhio amche a tutto quell'immaginario pop che lo ha formato, e ancora lo forma... E qualcosa mi dice che la sua popolarità è arrivata anche grazie alla sua interpretazione e/o rivisitazione di tutta una serie di personaggi più o meno noti...



Compresi alcuni protagonisti dei fumetti omoerotici della CLASS COMICS...



Tra l'altro, oltre a realizzare stampe olografiche dei suoi lavori, il buon Alex Bronnings ha deciso di iniziare a sfruttare - credo davvero per la prima volta - anche un altro aspetto della grafica 3D... Infatti i suoi personaggi sono virtualmente "scolpiti"...
E pure molto bene, secondo me...
Pertanto, ora che si sta perfezionando la tecnologia delle stampanti 3D, questo artista sta provando a rendere disponibili i suoi lavori in versione "stampata" (anche se "scolpita" sarebbe più corretto)... Per ora i modelli che ha messo a disposizione sono solo due (ma si può scegliere la dimensione, che ovviamente è proporzionata al prezzo). In poche parole si acquista la statuina (colorabile), lui la "stampa" e poi la invia a chi ne ha fatto richiesta...


I prezzi, al momento, sono decisamente alti (a quanto pare il materiale e la produzione costano parecchio), ma se avete soldi a palate e vi interessa l'articolo trovate il suo shop CLICCANDO QUI.
Morale della favola: volenti o nolenti siamo nel 2016 già da un bel po', e ci sono degli ambiti che possono sicuramente beneficiarne... Tantopiù che, se oggi si possono avere entrate mensili di 2400 euro tramite un sito che propone illustrazioni omoerotiche 3D in stile cartoon, vuol dire che qualcosa è davvero cambiato...

Certo è che, a questo punto, un bel fumettino erotico realizzato da questo autore con il suo stile non sarebbe neanche una cattiva idea... Attendiamo fiduciosi.

Alla prossima.

1 commento:

Riccardo Leone ha detto...

È sempre bello sapere che qualcuno che trova la giusta idea e il giusto stile, tributando l'immaginario da cui viene e al contempo mantenendo la propria originalità, riesce. È davvero rincuorante, anche perché si tratta di illustrazioni a sé stanti, non supportate da una storia o e una serialità come un fumetto che potrebbero aiutare gli utenti ad affezionarsi. Ultimamente, e mi scuso per l'OT, sto seguendo un artista omoerotico francese, un tale Inkollo, che sta diventando un autentico dito in culo per il suo continuo autocommiserarsi sulla limitatezza della fanbase, le vendite scarse eccetera eccetera. Come a dimostrazione che con un atteggiamento positivo e aperto, senza infognarsi nell'autoreferenzialità, si riesce.