SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

sabato 30 marzo 2013

IL VIDEO DELLA SETTIMANA

Ciao a tutti, come va?
Siamo infine arrivati alla conclusione degli appuntamenti musicali di marzo, che volevo dedicare a quei cantanti che si sono dichiarati in tempi in cui non era propriamente facile farlo. Ammetto che, arrivato a dover scegliere a chi dedicare l'appuntamento finale, ho avuto l'imbarazzo della scelta, ma poi ho preso la mia decisione. Dato che l'idea degli appuntamenti musicali di questo mese partiva dall'anniversario della morte di Lucio Dalla - che in vita non aveva mai fatto un vero e proprio coming out - ho pensato che la scelta migliore era quella di parlar edi un suo coetaneo che ha fatto un'altra scelta... Elton John... Che - pur non essendo mai stato troppo sobrio - è passato da così...
A così...
Ora: fare il punto sulla carriera di Elton John è decisamente impegnativo, visto che la sua carriera è iniziata nel 1962, ma la sua gavetta è iniziata addirittura quando aveva 15 anni e si esibiva suonando il piano e cantando nei locali di Londra... Anche perchè pare che fosse un bambino prodigio, che quando aveva 11 anni aveva ricevuto una borsa di studio per la Reale Accademmia Musicale di Londra. Per approfondire il suo profilo musicale, quindi, vi invito a consultare siti più qualificati di questo. Ciò di cui volevo parlarvi oggi, infatti, era il suo rapporto con l'omosessualità. Pur proponendosi sempre in maniera abbastanza eccentrica, ci ha impiegato un bel po' per accettarsi, tant'è che negli anni '60 si era fidanzato con la sua segretaria Linda Woodro, e nel 1984 si sposò con una certa Renate Blauel...
Qualcuno disse che il matrimonio gli serviva proprio per dissipare le voci sul suo conto, anche perchè si era definito "bisessuale" in un'intervista rilasciata nel 1976, ma il matrimonio non durò granchè e i due divorziarono nel 1988... Dando modo a Elton John di dichiarare che per lui essere gay era meglio. E forse era vero, visto che nel 1993 ha conosciuto il regista David Furnish, e i due stanno ancora insieme (dopo essersi uniti civilmente nel 2005 e aver avuto due figli con la maternità surrogata, nel 2010 e nel 2013)...
Come se tutto ciò non bastasse, nel 1992 - a seguito della morte di un suo giovane fan a causa dell'AIDS - ha anche dato il via ad un'associazione per la lotta all'AIDS, che finora ha raccolto qualcosa come 200.000.000 $ per sostenere i malati e la ricerca. Recentemente ha anche scritto un bel libro per raccontare questa esperienza e quello che ha imparato dopo tanti di lotta al fianco di chi combatte l'AIDS... Un libro che, guardacaso, in Italia ha avuto pochissima pubblicità...
Tutto questo sarebbe stato possibile se lui avesse continuato a vivere nell'ombra e a mantenere in vita un matrimonio posticcio? Probabilmente no... E sicuramente il suo esempio ha contribuito - almeno in parte - al processo di "normalizzazione" dell'omosessualità... Tant'è che nel 1994 è riuscito a portare Ru Paul sul palcoscenico di Sanremo... Quando ancora la parola drag queen, in Italia, non la conosceva praticamente nessuno...
Non male, vero? E questo, se non altro, dimostra che se un cantante famoso e al culmine della carriera fa una scelta di campo e vive la sua omosessualità alla luce del sole non solo non corre rischi, ma può anche contribuire all'evoluzione dei costumi.
Bello, no?

Nessun commento: