SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

lunedì 20 gennaio 2014

CINEMA PER TUTTI I GUSTI

Ciao a tutti, come va?
Stavolta apro la settimana facendovi un breve aggiornarmento sui progetti cinematografici che possono interessare gli appassionati di fumetti che hanno un debole per il fascino maschile. Partiamo dal sequel/prequel di 300, di cui hanno appena iniziato a circolare alcune locandine...

Come volevasi dimostrare anche stavolta il sex appeal maschile sembra un elemento che verrà tenuto in debita considerazione, perlomeno a giudicare dal risalto che gli viene dato nelle immagini che - perlomeno in teoria - dovrebbero rendere al meglio alcuni dei punti di forza della pellicola (e cioè sangue, battaglie e avvenenti maschi poco vestiti). Buone notizie anche per gli amanti dei daddy, infatti è ormai certo che per il film che la MARVEL vuole dedicare ad ANT-MAN ci sarà anche Michael Douglas nel ruolo principale...
Ma come, direte voi, il ruolo principale non era stato assegnato a Paul Rudd? L'arcano è presto spiegato: entrambi gli attori intepreteranno il supereroe protagonista, poichè - rimescolando molto liberamente le vicissitudini fumettistiche dell'eroe in questione - Michael Douglas intepreterà Hank Pym (l'Ant-Man originale, che comparve a partire dagli anni '60), mentre Paul Rudd sarà Scott Lang, che anche nei fumetti MARVEL ha da tempo preso il posto e le attrezzature di Hank Pym... E così anche i fans di Paul Rudd (foto sotto) possono tirare un sospiro di sollievo.
Unico appunto: con tanti attori validi e attempati forse la scelta poteva cadere su un nome meno noto, e che desse modo di investire qualche soldo in più sugli effetti speciali, anche perchè la scelta di un Hank Pym che è vissuto effettivamente negli anni '60 sembra fatta apposta per Michael Douglas, piuttosto che per rendere un Hank Pym credibile. Infatti, come tutti i personaggi MARVEL concepiti negli anni '60, anche anche Pym è stato perennemente aggiornato e la sua data di nascita perennemente posticipata, tant'è che a tutt'ora è molto pimpante e nei fumetti è ben lontano dall'avere un'età pensionabile. Inoltre, in questo modo, la MARVEL rischia di giocarsi numerose sottotrame legate ad Hank Pym, ed eventualmente alla sua compagna storica Wasp...
Speriamo in bene, perchè potrebbe venirmi il sospetto che alla MARVEL abbiano scelto Michael Douglas proprio per mettergli accanto una giovane e avvenente attrice nel ruolo di Wasp, onde rispolverare la sua immagine di mandrillone in stile BASIC INSTINT, e sinceramente nessuno ne sente la mancanza... Sia come sia, per restare in tema di insetti e MARVEL, forse vi interesserà sapere che alla SONY sono decisissimi a sfornare film su Spider-Man a raffica, onde evitare di perdere l'opzione contrattuale sul personaggio. Non è ancora uscito il secondo film del nuovo ciclo che già si parla di un terzo, e non solo: sono in cantiere altri due film su Spider-Man in cui l'Uomo Ragno avrà solo un ruolo secondario... Perchè saranno incentrati sui suoi nemici!
Il primo sarà dedicato a Venom (che si era già visto nell'ultimo capitolo della trilogia di Sam Raimi)...
Il secondo sul gruppo di nemici di Spider-Man che si fanno chiamare Sinister Six (i Sinistri Sei), e che nel corso dei decenni ha avuto varie formazioni. Considerando, però, che fra gli elementi storici del gruppo ci sono il Dr. Octopus e Sand-Man, che si sono visti nella trilogia di Sam Raimi e non nel nuovo ciclo di film, direi che il rischio che la SONY prosegua sulla sua linea "facciamo un pastrocchio pur di mantenere l'opzione sui personaggi e battere cassa" è molto alto... La speranza, se non altro, è che nel suddetto film possa comparire perlomeno Kraven il cacciatore, membro portante dei Sinistri Sei ben noto per il suo sex appeal e il suo look da gay pride con leggins leopardati...
Passando dagli insetti ai rettili forse vi farà piacere sapere che entro l'estate vedrà la luce anche il nuovo film delle tartarughe ninja, che anche in questa occasione metteranno in bella vista i loro fasci muscolari (anche se a differenza dei film anni '90 saranno tutti in CG)...
E, per finire in bellezza, non posso che parlarvi di uccelli... Infatti è ormai ufficiale che il remake de IL CORVO (film cult sul set del quale morì il protagonista Brandon Lee) si farà e verrà intrepretato da Luke Evans (foto sotto), che ha già dichiarato di essere molto preso dagli allenamenti necessari per dimostrarsi all'altezza del ruolo...
Devo ammettere che l'idea di rifare IL CORVO mi lascia molto perplesso. In primo luogo perchè va a confrontarsi con un CULT (che oltretutto è circondato da una gran quantità di leggende urbane), in secondo luogo perchè stavolta l'attore protagonista è un po' troppo cresciutello. Nel senso che il protagonista del fumetto è molto giovane e quando Brandon Lee lo interpretò aveva 28 anni: Luke Evans quest'anno ne compie 34 e non ha un fascino propriamente giovanile... Quindi davvero non so se questo film sia progettato per fare leva sulle nuove generazioni, o piuttosto sui nostalgici degli anni '90. Tuttavia questo film ha un valore simbolico non indifferente: infatti Luke Evans è gay dichiarato, ed è la prima volta che un film ispirato ad un fumetto ha un attore protagonista gay dichiarato che possa essere ancora considerato un sex symbol... Se il suddetto film dovesse avere successo e se torme di ragazzine sorvolassero sull'orientamento sessuale di Luke Evans si potrebbero aprire tutta una serie di possibilità molto interessanti...
Staremo a vedere.


2 commenti:

Stefano ha detto...

Scusa, Wally... forse ho capito male io, ma cosa c'entra Kirk Douglas? Lo hai menzionato più volte, ma mi pare tu abbia scritto che l'attore sarà Michael Douglas...
Sono padre e figlio, ma da qui a scrivere che Kirk Douglas potrebbe essere accoppiato con una giovane attrice per rispolverare l'idea del vecchio mandrillo di Basic Instinct, quando lui in quel film non c'era neanche... insomma... non ti seguo

Wally Rainbow ha detto...

Dicesi lapsus freudiano... A volte capita :-) Ora ho corretto :-)