SE COMPRI SU AMAZON.IT PASSANDO DA QUESTI LINKS RISPARMI E SOSTIENI QUESTO SITO!

Libri o fumetti in inglese? Qui niente spese di spedizione e dogana, solo sconti pazzi!

VUOI AGGIUDICARTI UN DISEGNO ORIGINALE DI WALLY RAINBOW?

PREMIO GLAD 2017

Vuoi seguire questo blog dalla tua e-mail? Inserisci il tuo indirizzo!

venerdì 21 agosto 2015

ANTICIPAZIONI E CONSIDERAZIONI

Ciao a tutti, come va?

Siccome a fine agosto, perlomeno negli USA, iniziano a delinearsi le tendenze per la prossima stagione fumettistica, mi sembrava interessante segnalare in questo post alcune fra le ultime novità in fatto di tematiche e personaggi LGBT nel fumetto mainstream americano... Anche se, ovviamente, è impossibile passare al setaccio le oltre trecento uscite mensili che inondano le fumetterie americane, sbirciando fra le anticipazioni e le recensioni in circolazione si trovano comunque molti indizi interessanti... Che inquadrano un fenomeno di "normalizzazione" sempre più diffuso, e non solo presso i grandi editori.

Se volessimo partire dalle anticipazioni delle cover degli albi che verranno distribuiti nei prossimi mesi, ad esempio, una delle prime cose che spiccano e il ritorno della coppia gay formata da Hulkling e Wiccan in una delle nuove formazioni degli AVENGERS che prenderanno corpo dopo il mega evento SECRET WARS ancora in pieno svolgimento...



Nelle suddette copertine i due eroi sembrano essere un po' più cresciuti (e cupi) rispetto al loro esordio negli YOUNG AVENGERS, quindi sarà interessante verificare in che modo verranno presentati questa volta e cosa rappresenterà questo tanto atteso "ritorno".

Dalle parti della DC Comics, nel frattempo, è da notare che - fra le speciali copertine di novembre che affiancheranno i supereroi ai Looney Tunes della Warner Bros - ce ne sarà una dedicata ad Aquaman affiancato da Bugs Bunny in una delle sue interpretazioni più trasgressive (e cioè quella della  provocante sirena vista nel cortometraggio "Hare Ribbin'", del 1944)...

Mentre un altro dei travestimenti femminili di Bugs Bunny (e cioè quello della valchiria vista in "What's Opera, Doc?", del 1957) ispira Wonder Woman nella sua copertina in compagnia di Elmer/Taddeo (così come si vedeva nel cortometraggio citato).

Magari si tratta solo di una singolare coincidenza, ma effettivamente il fatto che un'icona gay dei fumetti DC faccia il verso a un'icona gay dei cartoni Warner è alquanto sospetto (soprattutto alla luce del recente compleanno di Bugs Bunny, di cui ho parlato anche io QUI), e si presta a tutta una serie di interpretazioni interessanti...

Molto più esplicita, invece, è l'anticipazione riguardante la copertina del numero 7 della nuova serie dedicata a Jem e le Holograms della IDW... In cui viene presentata, finalmente, anche la nuova versione di Techrat, e cioè l'unico personaggio ricorrente e ufficiosamente gay della serie animata degli anni '80...

Questa nuova versione sembra decisamente più androgina (e orientale) di quella originale, ma sicuramente in questa occasione il suo orientamento sessuale verrà trattato in maniera molto più esplicita...

Abbastanza esplicita ed ammiccante sarà anche la copertina del numero 7 di ODY-C, la versione futuristica e sessualmente trasgressiva dell'Odissea ideata da Matt Fraction per la Image...

In realtà questa serie fin dall'inizio, per stessa ammissione dei suoi creatori, si era contraddistinta dai toni "gender bender" (se non sapete cosa vuol dire CLICCATE QUI), ma la copertina del numero 7 sembra preannunciare toni ancora più disinibiti (prego notare la posizione del logo della casa editrice)...

E, per stare in tema di mitologia e fantascienza, può essere interessante notare che proprio ad agosto ha debuttato APOLLO IX (sempre per la Image, ma sotto l'etichetta Top Cow), una serie in cui le divinità classiche sono in realtà scienziati appartenenti a una civiltà superiore coinvolti in vicende dai risvolti shakespeariani...

Particolarmente interessante risulta la caratterizzazione edonistica e bisessuale di Apollo, e la descrizione del suo rapporto con Eros (a sua volta dipinto in una maniera sicuramente inedita e disinibita, soprattutto nelle sue dichiarazioni d'amore)...
Sempre questo mese, e sempre per la Image, è stata notevole anche l'introduzione di un personaggio gay nella serie We Stand on a Guard, ambientata in futuro prossimo in cui gli USA hanno dichiarato guerra al Canada. Nella suddetta serie uno dei comprimari non solo dichiara la propria omosessualità, accennando al fatto che ha un marito, ma si presenta in maniera decisamente diversa rispetto ai tipici stereotipi omosessuali...

Forse tutte queste aperture da parte della Image non sono una semplice coincidenza, e sottolineano una precisa volonta di aprirsi maggiormente alle tematiche gay friendly per attirare l'attenzione del pubblico in un mercato sempre più affollato e competitivo?

In effetti, a parziale conferma di questa teoria, bisogna considerare anche il fatto che per settembre la Image ha annunciato la pubblicazione del fumetto VIRGIL, che lo sceneggiatore gay dichiarato Steve Orlando aveva già autorprodotto qualche mese fa tramite crowdfounding (ne ho parlato anche io QUI)...


Considerando che VIRGIL è un titolo decisamente impegnato e alternativo (parla di un poliziotto omosessuale che vive nell'omofoba Giamaica), la scelta di pubblicarlo sembra tutto fuorchè un caso... Così come, a questo punto, non sembra un caso che sia proprio la Image Comics a pubblicare il fantagrottesco KAPTARA... Una serie umoristo fantastica avente come protagonisti una discreta quantità di personaggi omosessuali...

Staremo a vedere, anche se qualcosa mi dice che dal punto di vista LGBT la Image è diventata una casa editrice da tenere sott'occhio.

In ogni caso penso che sia estremamente interessante constatare che ci sono editori importanti, ma con risorse molto più limitate di MARVEL e DC, che in un libero mercato scelgono di puntare su una maggiore integrazione delle tematiche LGBT per risultare competitivi e mantenere vivo l'interesse del pubblico (e dei media)...

Ed è un vero peccato che, da questo punto di vista, in Italia la situazione sia completamente diversa...

Alla prossima.

Nessun commento: